top of page

IL LAVORO OLTRE IL TURISMO

Riprendendo i fili lasciati in sospeso nell'incontro del 3 giugno scorso, incontriamo nuovamente un sindacalista e lavoratori dell'ACTV impegnati nella lotta per salvaguardare, oltre alle loro condizioni di lavoro, la fruibilità del trasporto pubblico locale, asse portante della vita cittadina:
Col passare dei mesi appare sempre più chiara la strategia dei vertici Actv, sostenuta dal sindaco Brugnaro: creare le condizioni per ridimensionare l'azienda e, al contempo, creare una domanda di trasporto tale da giustificare la privatizzazione di alcune linee.
Un duro colpo alla vivibilità di una città schiava del turismo dove abitare diventa ogni giorno una sfida che sempre in meno riescono a sostenere.

Nel frattempo i costi di questa operazione vengono scaricati sui lavoratori, ancora lontani dal trovare un accordo con la dirigenza, e su un'utenza sempre più esasperata.
Mentre vengono pagate guardie armate per militarizzare gli approdi e gestire il malcontento crescente, inizia a farsi sentire anche la repressione con le prime multe seguite alle azioni di sciopero dei mesi scorsi.
AL TERMINE DELL'INCONTRO BIGOLATA BENEFIT PER LA SPESE LEGALI DEI LAVORATORI.

bottom of page