top of page

Urban-Interactions

ZOOPARTY_poster_02.png
30688295_447281899025359_1664889831152418816_n.jpg

Il progetto proposto si inserisce in un contesto urbano periferico in un area compresa tra
la stazione ferroviaria di Venezia Mestre, Corso del Popolo e via Torino, interessata da una graduale opera di riqualificazione e recupero.

In particolare la zona compresa tra Corso del Popolo e via Torino
ha recentemente cambiato aspetto e funzionalità trasformandosi da ex deposito autobus dell’azienda locale dei trasporti ACTV ad ampia zona commerciale con ampio parcheggio.

Questo quartiere è caratterizzato dalla presenza di diverse comunità, un crocevia di interessi e aspettative differenti che spesso non trovano spazi d’incontro e comunicazione.

Urban Interactions nasce con l’intento di creare una performance pubblica, nella forma di una parata, che possa attivare nuove forme di comunità aggregando le molteplici ed eterogenee energie che gravitano attorno a questo quartiere. La parata sarà la celebrazione del potere creativo di un’inedita comunità e si configurerà come una grande festa ricca di momenti di scambio, tra

i partecipanti, gli artisti e gli spettatori occasionali.

Il processo che porterà alla realizzazione e alla produzione collettiva della parata finale sarà disseminato di una serie di workshop gratuiti, eventi ed appuntamenti che cercheranno di riunire individui, gruppi e associazioni del territorio, appassionati e professionisti, senza confini di età e formazione.

 Le diverse fasi del progetto sono andate a costruire quindi l’evento finale, realizzato con un lavoro di sei mesi che ha coinvolto circa 100 persone tra professionisti e partecipanti, la forza di Urban Interactions è il coinvolgimento del pubblico e l’interazione con lo stesso, il duro lavoro svolto dai membri dello staff e da tutte le altre parsone coinvolte ha permesso di dare vita ad una giornata ricca di iniziative. 

Il 14 aprile 2018, dalle 16 alle 23, performer, artisti, professionisti e abitanti si sono uniti per creare la prima incursione urbana nell’area dell’Hybrid Tower. L’area è stata allestita con: una zona dedicata alle esibizioni musicali, un’area relax, due spazi adibiti agli sport di strada e un’area per la creazione di dipinti murari che hanno visto collaborare studenti del Liceo Guggenheim con studenti dell’Accademia delle Belle Arti di Venezia, inoltre durante tutta la giornata è stato possibile indossare le architetture mobili giocando e mascherandosi. Sul parco si sono esibiti sei gruppi musicali e tre dj coinvolgendole persone con diversi generi musicali. L’area Apta Parkour ha visto più di venti persone che durante tutto il giorno si sono allenate, si è creata poi una particolare sintonia tra loro e i ragazzi in bmx i due gruppi hanno infatti iniziato a sperimentare nuove acrobazie gli uni sulle postazioni degli altri. 

Alle 21.00 è partita la parata contornata di architetture in movimento, musicisti e animazioni video, poeticamente gli animali di Zoographer hanno abitato le pareti di Corso del Popolo, via Torno, via Aleardi e via Gaspare Gozzi. Passanti curiosi si sono fermati ad ammirare le magie di luci che apparivano sugli edifici della città, un’esperienza coinvolgente e nuova per quest’area, numerose le persone che si sono unite alla passeggiata, ritornando con tutto il gruppo nel piazzale dell’Hybrid Tower, in cui decine di animali apparivano tra le pareti della torre e le abitazioni limitrofe. Sono circa 300 le persone che hanno partecipato a quest’evento, famiglie, giovani, alcuni esponenti della comunità bengalese e tutti quei negozianti che hanno supportato il progetto.

bottom of page